Giacomo Bassi

Giacomo Bassi nasce il 18 marzo 1896 a Gottro (CO), un paesino situato nelle  Prealpi  Lepontine,  in una famiglia benestante, attaccata ai valori religiosi ed artistici.

Frequenta la  prima  elementare  presso  la  scuola  del paese; si trasferisce poi nel collegio dei Salesiani di Sondrio, dove si diploma come geometra.

Durante la Prima Guerra Mondiale presta servizio militare  sul  fronte  tridentino  come  Ufficiale  di    fanteria, incaricato dell’approvvigionamento del battaglione.

“Amava i suoi compagni, si preoccupava per loro e sotto la supervisione nessuno era mai rimasto solo né senza viveri …”

Finita  la   guerra   si   iscrive   all’università   di Pavia e consegue la laurea in Farmacia.

Per non gravare sulla situazione economica della famiglia,   a   25   anni   inizia   a   lavorare   come geometra, nonostante  stia  per  conseguire  la  seconda laurea in Veterinaria.

Dopo aver superato un concorso per segretari comunali, sceglie come  sede  Brugherio, per essere  vicino alla sorella Caterina. Resterà in quel paese fino ai primi mesi del ‘42. Qui progetta la scuola elementare ”Sciviero” e avvia una scuola professionale in cui insegnerà gratuitamente.

Proprio a Brugherio conosce la sua futura moglie, Maria Gatti, che sposerà il 30 dicembre 1942.

Dopo l’improvvisa morte  dell’amata sorella Caterina, si occupa del nipotino Nino Rossi che crescerà come figlio suo. Lo aiuta  fino alla laurea in medicina e gli trasmette l’amore per il sapere che il dr. Rossi poi tradurrà nel suo modus vivendi.

Intanto lavora in un consorzio di comuni e prende servizio presso San Giorgio su Legnano.